Il blog delle Timbrine

in collaborazione con Impronte d'Autore

mercoledì 15 febbraio 2017

welcome baby

 Ciao carissimi sono SARA, e oggi vi mostro un progettino un po diverso dal solito! Passato San Valentino, la festa degli innamorati, dell'amore! L'amore che fa a volte nascere un amore ancor più grande, il frutto che sboccia e fa nascere dei meravigliosi pargoletti! State tranquilli non sono incinta :) ma oggi, mi va di mostrarvi due progettini per loro...i neonati!
Ho pensato che spesso quando c'è un lieto evento e magari non sappiamo cosa regalare ai futuri genitori, che magari ancora non sanno il sesso del bimbo!
E allora ecco una coccarda neutra! :)

Ho usato per tutti e due i progetti la meravigliosa fustella CUT-MI 99562 Dondolino



nel fiocco nascita però l'ho usata con il feltro e il sughero , amo queste tonalità per un bel bimbo ma ovviamente va bene anche per una bimba :)

Ho aggiunto della passamaneria e qualche fiocco, una tag realizzata con la fustella cut-mi light 88006 Tag dove ho inserito un cuoricino in gomma crepla  tagliato con il punch 8815-36 cuore sottile, ovviamente si può aggiungere il nome! Nel mio caso però non l'ho fatto anche perché può essere usata anche come decorazione per la casa e non per forza per una nascita! (infatti questa decorazione è già appesa in camera!)  



la seconda proposta è una card!
Per la nascita di una bimba veramente alla Moda!


ho voluto modificare il cavallino con una zebra :) e ho trasformato la coda che trovate all'interno della fustella con la criniera intagliando delle tacche come nella foto


e ovviamente ho inserito qualche pezzetto e mezze perle per renderlo più chic.
La carta usata è la nuova collezione DCPAP040 Couture du jour


ho aggiunto la scritta FASHION GIRL con l'Alfabeto Serif

spero che i progetti vi siano piaciuto!

welcome baby

a presto SARA :)

giovedì 9 febbraio 2017

Una pagina scrap facile facile

Io amo lo Scrapbooking!
Ma proprio tanto.
Poi nella realtà dei fatti ultimamente scrappo poco e mi dispiace perchè la gioia che mi dà riguardare gli album scrap che ho realizzato è davvero tanta.
Ma intanto cos'è lo Scrapbooking... definizione difficilissima. La mia interpretazione è che è quella capacità di realizzare album, principalmente fotografici, dove racchiudere, abbellire e soprattutto fermare i nostri ricordi.



Penso che oggi più che mai il bisogno sia forte, oggi che scattiamo almeno una ventina di foto al giorno con il cellullare e non parliamo di quando siamo in vacanza con le fotocamere digitale.
Vero condividiamo sui social,  ma volete mettere la bellezza di toccare la foto stampata? Tagliarla, posizionarla e vedere la pagina prendere piano piano forma? 


Quando sfogli un tuo album scrap rivivi non "IL MOMENTO IMMORTALATO NELLA FOTO" ma ne rivivi diversi: quando hai scattato la foto, quando hai deciso di scrapparla, quando l'hai messa la prima volta sulla carta e cambiato mille volte di posizione e quando finalmente hai messo gli occhi sulla pagina definitiva (o quasi dai).



Così l'impegno per il nuovo anno è quello di provare a scrappare nuovamente con costanza... almeno ci si prova. Sono partita proprio dalle prime foto dell'anno!

Poichè le foto che ho selezionato sono molto scure ho pensato di utilizzare una base molto chiara: un bazzill French-Vanilla a cui ho aggiunto un tocco di colore vivace con la carta Ladybug-Swiss Dot Petite Prints: ho tagliato un rettangolo e poi ho strappato a mano meno di un centimetro dal bordo.



Quindi il titolo "2017" che ho fustellato con Big Shot e alfabeto Bigz Alphabet Set 9 Dies - Block 1 1/2" Capital Letters & Numbers fustellato nel bazzill Mocha-Divine e nella gomma crepla glitterata oro.



Il corpo del testo, che fa da contrappeso alle foto che ho disposto sulla destra, è fustellato con un alfabeto a marchio Cut-mi Light che potrete ammire a breve... quindi tenete d'occhio il sito, blog e facebook... stanno arrivando!


tra l'altro che bello è il rettangolo di bazzill che mi resta con tutte le fustellate?  Devo trovargli un utilizzo!



Qua e là qualche paillettes oro e rosse (lo ammetto, rimasugli natalizi ma direi che ben ci stanno) e dei puntini disposti a gruppi di tre realizzati con la penna Wink of Stella Glitter Brown e con la stessa penna ho disegnati i micro-pallini attorno alle paillettes.


Per realizzare la bandierina sull'ultima foto in basso ho usato il timbro QUI FOTO con la macchina fotografata mascheranno la scritta con del nastro di carta e nel centro ho incollato una paillettes rossa.


ed ecco il risultato.


Altre scrittine qua e là: si nota che mi piace scrivere?
.... e la pagina è pronta. Un layout semplice semplice per riprenderci la mano.



venerdì 3 febbraio 2017

SUPER ANTEPRIMA!!!

Care amiche crafter, un super saluto da Cristina!
Ma che cosa c'è di così superlativo?
La prossima uscita di tante nuovissime CUT-MI LIGHT!!!
Il 10 febbraio 2017 ci sarà la presentazione ufficiale!
Bene! E io che cosa c'entro, che il mio post è il 3?
Io vi faccio dare un'occhiatina alle novità!
(No, il fatto è che ho talmente insistito, che me le hanno fatte provare ed è successo il fattaccio! E meno male che ad un certo punto ho messo uno stop altrimenti... E' che sono così carine....)
Bene, incominciamo con le sbirciate!
L'accoppiata timbro-fustella è semplicemente irresistibile! Per di più avevo una voglia matta di provare un modello di gatefold sagomato che aveva presentato la bravissima Jennifer McGuire e che richiedeva, appunto, timbro e fustella.
Il timbro era già noto e anche molto bello, un grande classico per la prima comunione: pani e pesci.




Fin qui niente di speciale, ma il segreto è nell'apertura:



Grazie alla fustella tagliamo ciascuna anta con metà sagoma! E' geniale e molto spettacolare: un grandissimo grazie all'idea di Jennifer McGuire. Poi si timbra e si fustella il soggetto e gli si ritaglia il piccolo bordino esterno. Sembra inutile fustellare, ma ritagliare il bordino è molto semplice e di sicuro risultato. Scontornato il timbro, che ora si muove agevolmente all'interno della fustellata, si
chiude il biglietto e si posiziona il timbro usando del biadesivo spessorato. Semplice, ma molto decorativo e nuovo.
Poi sono necessarie tutte le decorazioni. Non trovate che stia benissimo la scritta che era della scorsa uscita di Cut-Mi Light?






Altrimenti potete usarla come chiusura:


La foto non rende, ma è applicata su una striscia di vellum ed il risultato è davvero carino.

Fra le nuove uscite ci sono altre due cose bellissime: un nido di fustelle rotonde con i puntini sia dentro che fuori e un bellissimo ed elegantissimo alfabeto corsivo. Così ho pensato ad un biglietto per gli sposi:


Il biglietto è molto rudimentale, vuole solamente suggerire... Come potete vedere, il cerchio, quando taglia, lascia i puntini sia sulla sagoma tagliata (che non vi ho fotografato), sia sulla carta su cui si taglia e produce un oblò molto decorativo. L'alfabeto è incantevole e anche molto elegante.
Le fustelle Cut-Mi Light sono tostissime e questo lo sapevamo già, ma qui lo dimostrano una volta di più! Le lettere sembrano esili, ma si sono tagliate ben quattro strati: la carta Stardream (300g), col biadesivo sottile, che incolla la gomma crepla, che ha sotto il biadesivo sottile! Due passate in Big Shot (più che altro per scrupolo) e sono pronte da posizionare!

Questo alfabeto mi piaceva tanto, che mi è subito venuta un'altra idea! E' prevista anche l'uscita di un nido di banner (i rettangoli con la coda di rondine) e così ho preso le due sagome più grandi e, col magnifico alfabeto corsivo, ho fatto un segnalibro personalizzato!



E' necessario, perché sia resistente, usare della carta robusta, così ho usato la mia adorata carta So Jeans. Ma anche la carta Wild Craft va benissimo:








E siccome è perfetta anche la Stardream, mi sono lanciata sul modello a graffetta:








Intuite, vero, la possibilità di fare regalini personalizzati a volontà e senza grandi sforzi? Io sì, e sto già pianificando i ricordini per l'anniversario del coro...

Ma il mio post è in posizione strategica rispetto a S. Valentino, così vi presento altre novità:





Timbro e fustella per il gingerbread grande erano già usciti la scorsa volta, questa volta sono arrivati quelli piccolini! Ma il ginger non è di Natale? Non necessariamente! Ecco il nostro bravo omino, che si distingue da tutti gli altri perché è innamorato!


Vedete tutti quei bei cuoricini? Sono, anche loro, una nuova fustella! Sono messi sulla fustella tutti in fila e così si possono fare anche delle bordure. Sono in fila anche gli omini ginger, ne tagliate la bellezza di sette alla volta!

Fra le novità c'è anche la fustella per tagliare quello che, per me, è il pinguino più bello del mondo:


 Ed eccolo protagonista di due valentine! (Sì, perché voi lo usavate solo a Natale? Peccato!)


Eccolo che pattina portando la sua valentina... Qui lo scorrimento è fatto con la monetina di contrappeso.

E questo è invece a scorrimento manuale (cioè si tira la linguetta!):



In questi due ultimi biglietti tutti gli elementi di contorno al pinguino superstar sono di Lawn Fawn.

Spero che i miei esperimenti con le nuove Cut-Mi Light vi siano piaciuti e, soprattutto, che vi siano utili per i vostri progetti!

Ci rileggeremo a marzo, happy stamping!
Cristina

domenica 29 gennaio 2017

BRUSHABLES!!!


Timbrine e Timbrini... BUONGIORNO!!!!
Sono eccitatissima ed ho un sacco di cose da raccontarvi...
Sono stata al CHA settimana scorsa e, fra le tante meraviglie che mi hanno decisamente sopraffatta, il corso di calligrafia fatto con la Kuretake ha un posto speciale.
L'insegnate e' stato niente popodimeno che Paul Antonio Attong (qui vi lascio il link al suo sito).
Ora, in due ore e mezza di certo non sono diventata una calligrapher, MA (perché c'è un ma...) sono tornata a casa con un paio di dritte che ora ho tanta voglia di condividere con voi.

DRITTA NUMERO UNO
Partiamo dalla nostra calligrafia e giochiamoci. Cosa vuol dire giocarci? Da quello che mi sembra di aver capito (devo ammettere che il maestro era davvero un bel vedere e spesso mi sono distratta, ma non diciamolo a nessuno...) significa PRENDERSI DEL TEMPO, non avere fretta e disegnare le lettere. Questo significa partire dalla nostra solita lettera e poi provare a disegnarla invertendo i movimenti, aggiungendo dei particolari etc ... provate su un foglio, scrivete il vostro alfabeto, segnate l'ordine dei segni grafici con cui componete le vostre lettere e poi provate ad invertire questo ordine, ad aggiungere ghirigori etc.. e' divertente...

In maniera molto grossolana io ho provato a scrivere DREAM BIG.

DRITTA NUMERO DUE
Quando scrivete state attenti alla vostra postura. Piedi ben poggiati a terra e schiena diritta.
Lo spazio e' importante e questa posizione permette di muoversi meglio. Circa l'importanza del  muoversi bene ed in modo fluido, il Maestro ha parlato anche di quanto sia importante avere una superficie di lavoro pulita ed ordinata, della serie 'togliete tutto quello che non è necessario perché vi distrae e vi ostacola...' ecco. Immaginatevi lui che dice questo con voce ferma e profonda... ed io che, vestita come Battisti negli anni 70 gli faccio l'eco... 'che ne sai tu del tavolo di una scrapper....'

DRITTA NUMERO TRE
I risultati veri si ottengono solo con tanta pratica, con la ripetizione dei segni di base come cerchi e linee all'infinito... e magari non si ha tanta voglia di cimentarsi, quindi nessuno vieta di fare delle prove e di partire dal disegno a matita...


DRITTA NUMERO QUATTRO
Lo strumento che si usa e' decisamente importante. Prendetevi il tempo di capire come funziona lo strumento che avete in mano. Non partite a caso. Provate la pressione del pennello, fate varie prove di tratti con diverse angolazioni e direzioni... insomma giocateci un po' prima di partire sul vostro progetto.

Al corso abbiamo usato tanti strumenti Kuretake ma il mio preferito per questo tipo di progetto restano i BRUSHABLES.
Questi pennarelli sono PAZZESCHI!!!! Credetemi!!! 
  • Hanno un pigmento water based (e per me, acquarellista e stamper nell'animo sarebbe già sufficiente per perdere la testa). 
  • Hanno due punte brush estremamente flessibili e morbide che rendono facili i movimenti del brushlettering anche a chi si accosta a questa disciplina come me..
  • I colori sono estremamente vividi, i pigmenti molto saturi. Praticamente ogni pennarello ha due colori: quello scuro e' il colore di base, quello chiaro ha la metà esatta del pigmento di quello scuro. Questo significa che si possono fare delle sfumature SPAZIALI, dei giochi di colore mooooolto interessanti...
  • Si possono usare anche sui timbri e con l'embosser.



DRITTA NUMERO CINQUE
Quando usate la vostra penna/marker/pennino etc dovete stare attenti a due cose: la prima è la PRESSIONE della punta sul foglio (dall'alto verso il basso la pressione aumenta ed il tratto sarà 'cicciotto', dal basso verso l'alto la pressione si allenta ed il tratto sarà più fine), la seconda è il MOVIMENTO DELL'ARTO. Dando per scontato che abbiamo messo a posto la scrivania lo spazio che avremo a disposizione sarà tale da permetterci di muovere non il polso ma l'intero braccio e questo sarà ciò che darà fluidità alla nostra scritta...


Io sono partita dal colore chiaro e poi con quello scuro ho ripreso alcune parti per giocare un po' e dare un po' di movimento...


Visto che poi, quando si gioca e ci si diverte non ci si vuole fermare ho aggiunto dei dettagli con una penna gel bianca.


DRITTA NUMERO SEI
Non c'è modo di eludere la questione, per quanto gli strumenti di scrittura a disposizione possano aiutarci, sarà la pratica a fare la differenza. Ma al momento non mi lamento...:)


Se anche voi vi state avvicinando a questo splendido mondo del brush lettering come me, vi consiglio questi pennarelli di cuore. Provateli e sono certa che mi darete ragione.


Va beh.. vado ad esercitarmi.


Ci vediamo il mese prossimo.
Happy Stamping a tutti
M!R











lunedì 23 gennaio 2017

Ancora le mitiche Cut-Mi


Ciao a tutti ......oggi vi volevo mostrare l'utilizzo di questa cut-Mi.....l'avevo presa perché mi piaceva l'idea di quelle scritte e le dimensioni non enormi .



Ho usato la mitica Big shot e ho cominciato a fustellare

Il risultato finale è questo.... da un lato aperto e dall' altro chiuso.....

Sul lato chiuso mettete la fustella sottile e sarà ....


In questo modo .....verrà  via la parte centrale e rimarrà la scritta


Sotto a questa fustellaTa ho messo un pezzo di carta dove posizionare la foto...


Ecco l'altra creta cambiando solo il colore della carta e la scritta

L'obiettivo  è  creare pagine piccole dove porre piccole foto d' assemblare mano a mano che ho nuove foto  e fare un mini album semplice ......



Qui ho solo messo in più mezze perle e brillantini......le foto parlano da sole e per cominciare le prime due pagine le volevo minimal......



Quando avrò nuove foto vi farò vedere anche le altre pagine e poi il risultato finale del mini album completo.


Viste le dimensioni  a me non dispiace nemmeno l'idea di creare calamite da mettere tipo sul frigo oppure da appendere in macchina vicino allo specchietto......trovo questa fustella molto versatile.....

Tutto il materiale è  a disposizione  nello Shop online oppure  in negozio.

Spero vi sia piaciuta l'idea......a presto.

MONICA